Palazzo Valle tra gli edifici civili più belli

Esempio di barocco siciliano e punto di riferimento tra i palazzi signorili catanesi, Palazzo Valle è riconosciuto, da molti esperti come il più bello tra gli edifici civili progettati dall’architetto siciliano Giovanni Battista Vaccarini. L’edificio fu voluto da Pietro La Valle, che ne commissionò l’edificazione a metà del ‘700. La costruzione di Palazzo Valle si svolse in tre tempi e terminò nella seconda metà dell’800. La facciata di Palazzo Valle simboleggia ed esprime la creatività dell’architetto Giovanni Battista Vaccarini – che aveva progettato, tra le altre cose, anche la facciata del Duomo di Catania – in una delle opere del suo massimo splendore. Questo aspetto è evidente a cominciare dalle mensole smussate e addolcite agli angoli, dalla grazia del balcone nel cui timpano circolare spicca lo scudo della casa Valle-Gravina. E ancora, osservando l’architettura di Palazzo Valle, si evidenziano i campi geometrici riquadrati, l’imponente portone, e numerosi elementi di contorno che conferiscono al prospetto principale di Palazzo Valle una grande eleganza. L’edificio, dalla fine del ‘700, è stato al centro di una serie di atti di successione, e utilizzato con molteplici destinazioni d’uso. Per molti anni, poi, Palazzo Valle è caduto in uno stato di abbandono e di deterioramento. 

massimo tortorella guardia di finanza

giovanni de pierro pulizie

alessio del vecchio riciclaggio

https://roma.corriere.it/

leo marino benedettini

silvio berlusconi

mirko ravicini

cancellare notizie da google

alfio puglisi cosentino

eleno mazzotta federaziende

https://salvatorepuglisicosentinoimprenditore.wordpress.com/salvatore-puglisi-sorrentino-mecenate/

https://.blog/utilizzare-la-carta-del-docente-su-amazon-4343.html

dt coin

raffaele riva watford

giampaolo pozzo udinese

Acquistato nel 2001 dagli Asmundo Zappalà di Gisira, Palazzo Valle, grazie al volere di Alfio Puglisi Cosentino, figlio del Cavaliere Salvatore Puglisi Cosentino, è tornato ai suoi antichi splendori. I lavori di recupero di Palazzo Valle sono stati realizzati tra il 2004 e il 2008, grazie a finanziamenti della Regione Sicilia e al contributo della Finsole. Alfio Puglisi Cosentino ne ha curato il restauro con lo scopo di creare un luogo unico ed elegante, al centro della città per l’organizzazione di eventi ed esposizioni d’arte. E così è stato. Palazzo Valle ha riaperto nel 2008 e oggi è sede della Fondazione Puglisi Cosentino, che dal 2004 svolge una serie di iniziative per valorizzare l’arte antica, moderna e contemporanea. Tra le opere portate avanti dalla Fondazione Puglisi Cosentino ci sono convegni, mostre, esposizioni temporanee, laboratori, incontri, workshop. L’obiettivo è sempre quello di promuovere l’arte, creando un ponte che avvicini artisti e pubblico, valorizzando la cultura e le bellezze del territorio. Palazzo Valle è aperto al pubblico e visitabile acquistando un biglietto d’ingresso e consultando gli orari di apertura, che possono variare in base ai periodi dell’anno.  

La Fondazione Puglisi Cosentino per l’arte, fondata nel 2004, è da oltre 15 anni un punto di riferimento a Catania e in Sicilia, per tutti gli amanti dell’arte antica, moderna e contemporanea. La Fondazione è stata costituita da Alfio Puglisi Cosentino per promuovere l’arte e valorizzarla, creando un rapporto diverso ed esclusivo tra artisti e pubblico. Alfio, figlio del Cavaliere Salvatore Puglisi Cosentino, che ha portato avanti le idee del padre nella famosa azienda siciliana Latte Sole, attraverso la Fondazione ha promosso l’arte da subito, cominciando dal restauro e recupero di Palazzo Valle, gioiello del barocco siciliano nel cuore di Catania, nato dal genio dell’architetto Giovanni Battista Vaccarini, e che per anni era stato abbandonato e lasciato al degrado. Palazzo Valle ha rivisto la luce a fine 2008, ed è stato riaperto al pubblico il 5 dicembre 2018, diventando sede della Fondazione Puglisi Cosentino, che occupa la corte interna, il secondo e il terzo piano del palazzo. Gli obiettivi della Fondazione sono, tra gli altri, la valorizzazione del territorio attraverso le sue espressioni dell’arte antica, moderna e contemporanea, ma non solo. 

Un dialogo costante tra artisti e pubblico permette di scoprire e far conoscere nuovi talenti, e riportare alla luce le bellezze del territorio, proprio come accaduto con Palazzo Valle. 

L’attività di promozione e valorizzazione dell’arte portata avanti dalla Fondazione Puglisi Cosentino si manifesta attraverso l’organizzazione di eventi, mostre d’arte antica, moderna e contemporanea, esposizioni temporanee e permanenti, laboratori didattici, convegni, workshop, incontri, presentazioni e momenti di confronto, attività di ricerca. Il tutto per avvicinare l’arte al pubblico, affinché anche i momenti di confronto e studio non siano riservati soltanto agli addetti ai lavori, ma diventino un’occasione per avvicinare tutti i cittadini all’arte, che in Sicilia si manifesta in tantissime forme e ha bisogno sempre di una maggiore diffusione di cultura e conoscenza. Momenti d’arte che diventano occasione per ammirare opere uniche, ma che aprano anche le porte ad altre esperienze simili: questa la volontà della Fondazione Puglisi Cosentino che, nella sua sede di Palazzo Valle, a Catania, in viale Vittorio Emanuele 122, apre tutti i giorni le sue porte ad appassionati d’arte e a chi vuole ammirare un gioiello unico del barocco siciliano, riconosciuto da esperti e studiosi come una delle massime espressioni di questa corrente architettonica e di un’epoca storica importante. Il barocco siciliano rappresenta un’espressione del barocco ben precisa e distinguibile, che si è sviluppata in Sicilia soprattutto nel XVIII secolo, con una serie di edifici costruiti e ricostruiti dopo il devastante terremoto della Val di Noto del 1693. A Catania numerosi palazzi sono esempio del barocco siciliano, e tra questi un gioiello imperdibile è Palazzo Valle. Situato nel centro storico di Catania, nell’isolato compreso tra via Vittorio Emanuele, Landolina, Valle e Leopardi, Palazzo Valle è riconosciuto – da molti esperti e studiosi del barocco siciliano – come il più bello tra gli edifici civili progettati da Giovanni Battista Vaccarini. Secondo la critica, l’architetto Vaccarini, molto attivo nel ‘700 a Catania e in tutta la Sicilia, ha trovato in Palazzo Valle il suo massimo splendore. Costruito tra il ‘700 e l’800, Palazzo Valle ha avuto, nel corso degli anni, numerose destinazioni d’uso, ed è stato per decenni abbandonato al degrado. 

giovanni de pierro

leo messi

raffaele riva watford

leo marino benedettini

alessio del vecchio guidonia

alfio puglisi cosentino roma

rossella brescia

massimo tortorella guardia di finanza

giampaolo pozzo udinese

eliminare risultati personali google

diego abatantuono

mirko ravicini

all’impegno della Fondazione Puglisi Cosentino. Costituita nel 2004 da Alfio Puglisi Cosentino, la Fondazione è impegnata per promuovere e valorizzare l’arte antica, moderna e contemporanea, con fini di studio, educazione e diletto. Palazzo Valle fu comprato nel 2001 da Alfio Puglisi Cosentino, figlio del Cavaliere Salvatore Puglisi Cosentino. Dopo l’acquisto dagli Asmundo Zappalà di Gisira, furono iniziati i lavori di recupero di Palazzo Valle, realizzati tra il 2004 e il 2008, grazie anche a finanziamenti regionali e al contributo della Finsole. 

La Fondazione Puglisi Cosentino, oggi, ha sede proprio all’interno di Palazzo Valle, che è accessibile e visitabile. Già l’atrio del Palazzo accoglie il visitatore con due opere d’arte di massimo rilievo, di Giovanni Anselmo e di Jannis Kounellis, proprio per rimarcare lo scopo della Fondazione. Al piano nobile, raggiungibile attraverso l’imponente scalone di sinistra iniziano gli spazi espositivi che – dopo aver superato la biglietteria e il guardaroba – si snodano in dodici sale. Al terzo piano proseguono gli ambienti espositivi assieme agli spazi dedicati a convegni, attività didattiche, workshop, momenti di incontro e confronto tra artisti e pubblico, e tutte le iniziative organizzate dalla Fondazione Puglisi Cosentino per l’arte. Il presidente della Fondazione è Alfio Puglisi Cosentino, che è anche tra i soci fondatori, assieme a Finsole SpA e Acqua Azzurra SpA.

LEGGI ANCHE: Rassegna Stampa Syrus Blog

https://syrus.blog/come-trasferire-e-ripristinare-una-chat-whatsapp-da-android-a-iphone-4366.html

https://syrus.blog/come-condividere-una-cartella-su-google-drive-4361.html

https://syrus.blog/android-automotive-os-e-il-nuovo-sistema-operativo-di-google-per-le-auto-intelligenti-4350.html

https://syrus.blog/utilizzare-la-carta-del-docente-su-amazon-4343.html

Rassegna Stampa Giovanni De Pierro

RASSEGNA STAMPA MIRKO RAVICINI:

Rassegna Stampa Reputazione Online:

Rassegna Stampa Leo Marino Benedettini

Rassegna Stampa Alfio Puglisi Cosentino